Che cos’è una tapa ? Se ne trovano a Granada?

0
664

Vuoi sapere qualcosa in più sulla tapa?

Storia della tapa:

Si pensa che il re Alfonso X “Il Saggio” ordinò che nelle locanda del suo regno non fosse servito vino se non accompagnato da qualche cibo.

Questo impediva al vino di salire rapidamente alla testa.

L’origine del termine “tapa” deriva dall’antica usanza di coprire, in spagnolo “tapar”, i bicchieri di vino nelle taverne e nelle locande, con un pezzo di pane o prosciutto, per evitare che vi potessero entrare insetti o polvere.

Oggi le tapas sono consumate come aperitivi o antipasti e servite in piccole porzioni, accompagnate da bevande alcoliche o analcoliche.

Le tapas sono diventate un segno di identità spagnola e sono offerte anche ai banchetti delle riunioni (nella cosiddetta tapas meeting) .

Durante la conferenza di pace a Madrid , la regina Sofia e il sindaco di Madrid José María Álvarez hanno invitato Raísa Gorbachova a “tapear” durante la sua visita.

Oggi ci sono bar che offrono specialità di tapa e questo fenomeno è stato chiamato la cucina in miniatura.

Tuttavia, il concetto di tapa è stato portato nell’alta cucina dal cuoco Ferran Adrià che li usa come antipasti.

Le tapas a Granada

Granada appartiene al gruppo delle tapas servite gratuitamente e oggi è forse la rappresentazione più in voga di questa tradizione.

Questa famosa città d’arte, nota anche per la sua vivace vita universitaria, ospita un’infinità di locali, da osterie tradizionali a bar moderni ed originali, con moltissime varianti di stile e di offerta culinaria in fatto di tapas.

Ma andiamo a scoprire quali sono i migliori bar de tapas granadini!

Vedi:

I migliori bar de tapas a Granada

Se vuoi scoprire di più sul mondo delle “tapas” ti suggeriamo anche un articolo molto completo su wikipedia:

es.wikipedia.org/wiki/Tapa_(alimento)

Se ti è piaciuto questo articolo segnalalo ai tuoi amici con i tasti di condivisione che trovi qui di seguito.

Se invece vuoi segnalarci approfondimenti, errori o delucidazioni utilizza il modulo commenti in fondo all’articolo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

sedici + 5 =