Cosa vedere nel quartiere Albayzin di Granada

0
1947
Cosa vedere nel quartiere Albayzin di Granada
Cosa vedere nel quartiere Albayzin di Granada

Vi proponiamo cosa vedere nel quartiere Albayzin di Granada, 10 idee per la vostra visita nella magnifica città dell’Alhambra.

Questo quartiere non ha niente a che vedere con il resto di Granada, è diverso da tutti gli altri perchè conserva ancora la sua autentica essenza andalusa.

Consigliamo ai viaggiatori di passeggiare per le stradine strette dell’Albayzin e scoprire da soli gli angoli di questo storico quartiere, di fermarsi a recuperare le forze nelle sue piazze e nei suoi punti panoramici con vista unica e di assaporare il fascino del quartiere con i suoi negozi e le terrazze dei bar.

Carmen de la Victoria – Cuesta del Chapiz, 9

Questo carmen è il risultato dell’unione di due lotti: i carmen Pencal e Olivarillo.

La sua zona più antica è il “paseo de cipreses” che si trova nella sua parte superiore, insieme ad alberi da frutto e piante ornamentali circondate da siepi e piccole fontane. L’intero complesso è un chiaro esempio dei Carmen andalusi del XIX secolo.

Originariamente era un convento, attualmente è una delle residenze dell’Università di Granada.

Carrera del Darro

La Carrera del Darro è una delle strade più antiche di Granada, oltre che una delle più frequentate per la sua indiscussa bellezza e importanza storica. Permette di contemplare l’imponente figura dell’Alhambra in cima ai boschi circostanti e ascoltare il fiume Darro che scorre parallelo al suo lato sinistro. Sulla sua sponda sinistra si possono ammirare anche i resti del ponte Cadí dell’XI secolo, che collegava l’Alhambra con il quartiere Albayzín.

Di fronte al ponte Espinosa si trovano le terme arabe di El Bañuelo e, poco più avanti, il convento di Santa Catalina de Zafra e la casa Castril, esempio di bellezza rinascimentale del XVI secolo, oggi sede del museo archeologico. Di fronte si trova la chiesa di San Pedro e San Pablo.

El Bañuelo – Carrera del Darro, 31

Il Bañuelo di Granada è senza dubbio il bagno pubblico arabo più antico, importante e completo conservato in Spagna. Il bagno Hammam al-Yawza o Baño del Nogal è conosciuto fin dalla fine del diciannovesimo secolo con il diminutivo di Bañuelo perché più piccolo dei bagni reali dell’Alhambra. Scoprilo

El Bañuelo: bagno arabo a Granada

Mezquita Nueva de Granada – Plaza San Nicolas 

Inaugurata nel 2003, la moschea principale di Granada è il primo tempio musulmano costruito in città dopo la conquista cristiana nel 1492. Dalla sua inaugurazione è diventato il centro della vita religiosa e culturale della comunità islamica di Granada. E’ formata dalla moschea stessa, il centro degli studi arabi e un bellissimo giardino con vista mozzafiato sull’Alhambra che domina la valle del fiume Darro. Si trova vicino al belvedere di San Nicolás, quindi vale la pena visitarla e godersi la pace di questo piccolo angolo.

Mirador de San Miguel Alto – Calle Patio de la Alberca, 36

Il Mirador de San Miguel Alto offre una vista spettacolare e unica di tutta la città, un luogo nel quale si posso passare diverse ore nella contemplazione del paesaggio. A sinistra si può ammirare il meraviglioso complesso dell’Alhambra, di fronte il bianco quartiere dell’Albayzín e a destra uno spettacolare panorama della Sierra Nevada.

Il Mirador de San Miguel Alto

Mirador de San Nicolás – Plaza de San Nicolás

Si tratta di una bella piazza situata nello storico quartiere dell’Albayzin che offre una spettacolare vista sull’Alhambra, sulla Sierra Nevada e sulla città di Granada. L’incanto dei suoi dintorni, nel cuore del quartiere dell’Albayzin, con le sue strade fatte di ciottoli, le cisterne e i bar di tapas.

Il Mirador de San Nicolás

Palacio de los Olvidados – Cuesta de Santa Inés, 6

Dall’inizio del 2014, si può visitare il Palacio de los Olvidados a Granada, una risposta alla domanda di una delle comunità più importanti che ha vissuto nella città: gli ebrei. Il suo nome è dato da uno scudo dell’edificio che doveva essere cancellato dalla famiglia che lo abitava per riconvertirsi al cristianesimo dopo l’Editto di Granada.

Il documento, firmato dai Re Cattolici, costrinse gli ebrei a essere battezzati o banditi, nel tentativo di omogeneizzare un popolo che conservava ancora cellule ebraiche che incitavano a continuare a professare la loro religione in segreto (il noto cripto-giudaismo).

I due piani del palazzo ci permettono di approfondire aspetti diversi della comunità ebraica, come la sua situazione di fronte all’Inquisizione, il ruolo della donna nella sua cultura, così come i suoi rituali, costumi e simboli.

Paseo de los Tristes – Paseo del Padre Manjón

Il Paseo de los Tristes si estende tra l’Alhambra e l’Albayzin, costeggiando il fiume Darro, tra bar di tapas, alcune stradine strette e casette molto belle. Si tratta di uno dei percorsi imprescindibili quando si visita Granada, in quanto offre una vista unica dell’Alhambra dal basso. Palazzi, chiese, conventi, musei e edifici medievali circondano questo paseo rendendolo il luogo ideale per sedersi e riposare o per godersi la bellezza di Granada.

Il Paseo de los Tristes

Plaza Nueva

La Plaza Nueva a Granada nonostante il suo nome, è la piazza più antica della città e si trova tra il centro della città e la Carrera del Darro. Da questa piazza è possibile salire fino all’Alhambra, sedersi su una delle sue terrazze dopo aver visitato il famoso complesso architettonico, visitare il quartiere arabo dell’Albayzín, attraversando la pittoresca Carrera del Darro o scegliere il percorso per le strade che conducono alla Calderería e alle numerose sale da tè.

Plaza Nueva a Granada

Real Chancillería – Plaza Nueva

Fu fondata nel 1505, dopo che la Corte Reale di Castiglia fu divisa in due cancellerie. Questo edificio si occupava degli affari della metà sud della penisola. La facciata manierista fu progettata da Francisco del Castillo nel 1587 e rappresenta un grande contributo all’architettura pubblica durante il regno di Felipe II. Da vedere all’interno il cortile classico risalente al 1540 circa. Attualmente questo edificio ospita la sede l’Alta Corte di giustizia andalusa.

Oltre a cosa vedere nel quartiere Albayzin di Granada ti potrebbe interessare:

Il quartiere arabo dell’Albayzin

Granada Card: per visitare la città a prezzi convenienti

Conosci Granada a 360 gradi

Free Tour Granada: chi li offre?

Se ti è piaciuto questo articolo segnalalo ai tuoi amici con i tasti di condivisione che trovi qui di seguito. Se invece vuoi segnalarci approfondimenti, errori o delucidazioni utilizza il modulo commenti in fondo all’articolo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

5 × 1 =